Paccheri con datterini, burrata, tartare di gamberi rossi e scampi, bisque di gamberi

Un gran primo a base di pesce, paccheri con crema di datterini, stracciatella, tartare di gamberi rossi e scampi e gocce di bisque di gamberi. Davvero squisito ragazzi, avevo del pesce freschissimo e me la son goduta alla grande. Ecco i miei passaggi!  

Paccheri con crema di datterini, stracciatella, tartare di gamberi rossi e scampi, gocce di bisque di gamberi

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 g di paccheri
  • 400 g di datterini gialli
  • 6 gamberi rossi
  • 2 scampi
  • 50 g di burrata
  • carota, sedano, cipolla
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Procedimento:

Iniziate a pulire i gamberi e gli scampi, eliminando i carapaci e l’intestino, quindi sminuzzateli tagliando al coltello finemente per preparare la tartare. Mettete tutto in una ciotola e condite con olio d’oliva e sale e conservate in frigo. Tenete da parte le teste e gusci dei gamberi per preparare la bisque

In un tegame scaldate un giro d’olio evo e fate dorare la cipolla sminuzzata, poi aggiungete i pomodorini datterini tagliati a metà e fate cuocere per una decina di minuti a fuoco moderato. Una volta cotti frullateli in un mixer, aggiungendo un pizzico di sale e olio evo, fino ad ottenere una bella crema e tenete da parte. Intanto portate a bollore l’acqua salata e fate lessare i paccheri. 

Per preparare la bisque fate tostare in un filo d’olio evo le teste e gusci dei gamberi in un tegame dai bordi alti, schiacciando le teste in modo che rilascino il loro succo. Tagliate grossolanamente carote, sedano e cipolla, alcuni pomodorini e aggiungeteli alle teste, mescolate e fate andare per qualche minuto, quindi sfumate con il vino bianco. Quando l’alcol è evaporato versate acqua ghiacciata fino a coprire il tutto, così da creare uno shock termico per estrarre al massimo il gusto e l’essenza degli ingredienti. Il sapore della salsa che ne verrà fuori vi delizierà! 

Fate cuocere per una buona mezz’ora a fiamma vivace dalla ripresa del bollore, poi frullate tutto col frullatore ad immersione. Filtrate con un colino il composto ottenuto e la vostra bisque è pronta, un vero nettare ragazzi! Potete conservarla in frigo un paio di giorni oppure congelarla e usarla all’occorrenza. 

E’ il momento di versare in una padella antiaderente la crema di datterini e quindi scolare i paccheri al dente, mescolando per far amalgamare bene e aggiungendo acqua di cottura se necessario. Impiattate i paccheri e aggiungete un po’ di stracciatella di burrata, la tartare e le gocce di bisque a guarnire. Servite e gustate questo strepitoso piatto, soltanto gioia papillare! 

Se ti piace questa ricetta e vuoi scoprirne altre seguimi sulla pagina Facebook Habemusfame e su Instagram

Ti piace questo post? Condividilo :)

Condividi su facebook
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Invialo con whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest
Condividi su telegram
Invialo con Telegram

Lascia un commento